Otoplastica

otoplasticaLa chirurgia estetica dell’orecchio (otoplastica), è una procedura estetica che altera le dimensioni, la posizione o la proporzione delle orecchie. L’esito dell’intervento di rimodellamento dell’orecchio varia notevolmente a seconda dei cambiamenti desiderati, ma queste procedure generalmente migliorano la fiducia in se stessi, specialmente nei bambini e negli adolescenti. Se le orecchie sporgono, è possibile eseguire una piega della cartilagine delle orecchie per appiattirle verso la testa.

 

Quando prendere in considerazione l’ otoplastica?

  1. Se sei nato con orecchie troppo grandi o piccole
  2. Se le tue orecchie sono sproporzionate alla tua testa o stranamente posizionate
  3. Se le tue orecchie sporgono in modo prominente
  4. Se hai subito un infortunio che ha avuto un impatto negativo sulla forma o il posizionamento delle orecchie

 

Vantaggi dell’otoplastica

  • La chirurgia dell’orecchio può migliorare la forma e la proporzione delle orecchie.
  • La chirurgia dell’orecchio può dare una spinta alla fiducia in se stessi ed è una procedura a basso rischio che può essere eseguita su bambini di età superiore ai cinque anni.
  • I risultati generalmente durano una vita con fluttuazioni minime.

 

Svantaggi dell’otoplastica

  • I bambini piccoli potrebbero avere problemi a gestire il follow-up e il recupero.
  • La simmetria dell’orecchio può essere influenzata.
  • Possono verificarsi cicatrici permanenti o intorpidimento dell’orecchio o del viso.

 

Come viene eseguita una procedura di otoplastica?

Nei bambini, la cartilagine è sufficientemente soffice da consentire l’uso di stecche per il contorno durante l’intervento chirurgico. Questo è tipicamente fatto in anestesia generale. Gli adulti, tuttavia, hanno una cartilagine più dura e la procedura deve essere eseguita rimuovendo o riposizionando la cartilagine dopo aver effettuato una piccola incisione nell’orecchio.

A seconda dell’anatomia e delle modifiche desiderate, il medico può fare un’incisione nascosta all’interno o dietro l’orecchio. La cartilagine extra o i tessuti molli che rendono “sporgenti” l’orecchio possono essere rimossi. Se dall’orecchio mancano pieghe normali, possono essere ricreate modellando la cartilagine con punti di sutura permanenti o raschiando la cartilagine per contenerla. A volte è necessaria una combinazione di tecniche per ottenere il risultato desiderato.

 

Risultato dell’intervento

La procedura di otoplastica piega le cartilagini auricolari conformando le stesse ad una normalità estetica. Di solito una piega cartilaginea – nei pazienti candidati a questo intervento – è totalmente assente o insufficiente. L’intervento modella definitivamente le orecchie ma il chirurgo dovrà gestire correttamente il post operatorio lasciando i punti di sutura un tempo prolungato adatto alla cicatrizzazione cartilaginea. Infatti il problema più frequente dell’otoplastica è la riapertura delle orecchie per insufficiente supporto post operatorio.